lunedì 8 marzo 2010

L'Agopuntura aumenta del 65% il tasso di successo della Fecondazione in Vitro

Le donne che si sottopongono a fecondazione in vitro hanno il 65% di probabilità in più di rimanere incinta quando la procedura è combinata con l'agopuntura. Un importante studio* lo ha dimostrato.

Il notevole incremento percentuale nel tasso di successo si è verificato in sette studi di agopuntura che hanno coinvolto 1.366 donne in una revisione sistematica ed una meta-analisi pubblicata nel febbraio 2008 dalla prestigiosa rivista scientifica “British Medical Journal”.

Negli studi presi in considerazione l'agopuntura è stato effettuata o poco prima o poco dopo il trasferimento degli embrioni.

La ricerca è stata effettuata dagli scienziati dell'Università del Maryland in America e dalla VU University di Amsterdam in Olanda. I ricercatori sostengono che anche prendendo in considerazione i costi dei vari trattamenti, è possibile affermare che l’Agopuntura è una tecnica poco costosa, sicura ed efficace per incrementare i tassi di successo della fecondazione in vitro.

Si ritiene che l'agopuntura stimoli i neurotrasmettitori che inducono la produzione e il rilascio delle gonadotropine, gli ormoni che controllano il ciclo mestruale e l'ovulazione nella donna.

Inoltre si ritiene che l'agopuntura sia in grado di stimolare il flusso di sangue verso l'utero e potenziare quindi la produzione di oppioidi endogeni inducendo l'organismo a rilassarsi.

Per questo motivo l'agopuntura è stata usata per secoli in Cina per regolare la fertilità e per trattare efficacemente il dolore cronico come pure molti disturbi più o meno comuni.

*Fonte: British Medical Journal, doi: 10.1136/bmj.39471.430451.BE (febbraio 2008)

Cerchi un Medico esperto in Agopuntura nella tua città? Lo puoi trovare proprio in questo sito in alto a destra nel riquadro "Link Medici Agopuntori".

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento